Anthony Pompliano continua a spingere per il Fondo Pensione Crypto Allocation

Anthony Pompliano di Morgan Creek preme sui fondi pensione per destinare l’1-5% dei loro portafogli alla Bitcoin

Mentre i fondi pensione lottano

Mentre i fondi pensione lottano con i loro finanziamenti, il co-fondatore di Morgan Creek Digital Anthony Pompliano continua a spingerli ad aggiungere altri Bitcoin nei loro portafogli.

In una lettera agli investitori, Pompliano ha detto che i fondi pensione come il California Public Employees‘ Retirement System (CalPERS) faranno bene ad investire in Bitcoin invece di aumentare le loro allocazioni di attività illiquide. „E‘ il più chiaro possibile – aggiungere un’allocazione alla Bitcoin aumenterebbe i rendimenti corretti per il rischio per un fondo pensionistico pubblico“, ha detto Pompliano.

Egli suggerisce che i fondi pensione allochino tra l’1-5% dei loro portafogli in Bitcoin. Ha aggiunto:

„E volete sapere dove si sta verificando la più grande innovazione in questo momento? Bitcoin. C’è un gruppo di individui che ha costruito un patrimonio di oltre 150 miliardi di dollari con l’obiettivo di assumere la posizione della prossima valuta di riserva globale. Se questo accadrà, sarà l’asset con le migliori performance per i prossimi 20+ anni. Ma anche se questo non accadrà, le cose andranno bene“.

Morgan Creek ha a lungo spinto per avere

Morgan Creek ha a lungo spinto per avere più fondi pensione per prendere almeno l’1% di allocazione in Bitcoin. L’amministratore delegato Mark Yusko ha dichiarato a gennaio che se le fondazioni avessero avuto un’allocazione dell’1% cinque anni fa, avrebbero guadagnato il 9,2% in alfa – o la performance di un portafoglio rispetto a un benchmark – rispetto al 7,2% che hanno effettivamente guadagnato in quel periodo di tempo. Finora, ci sono due fondi pensione della Virginia che hanno investito in Morgan Creek.

Morgan Creek non è l’unico operatore del settore a vedere il potenziale di crescita di crypto nel mondo delle pensioni. Caitlin Long, fondatrice e CEO di Avanti Bank, ha detto a Cointelegraph in aprile che le industrie di crittografia e blockchain devono dimostrare di essere solvibili per i grandi fondi pensione come CalPERS.